Come fatturare nelle attività on line

Il commercio elettronico è un settore ancora giovane, che produce ricchezza e crea occupazione nella difficile economia italiana attuale. La regolamentazione delle vendite on line non è però uguale a quella della classica attività commerciale di vendita di beni al dettaglio. Approfondiamo meglio.

 

E’ obbligatorio emettere fattura o scontrino fiscale per ogni vendita fatta sulla rete?

 

Nella risoluzione n. 274/E del 2009 dell’Agenzia delle Entrate, si evincono i principali adempimenti fiscali cui è soggetta l’attività di vendita on line di beni materiali ovvero l’ attività di commercio elettronico indiretto.

Nel caso in cui la vendita sia ‘indiretta‘ ovvero che alla transazione telematica segua una spedizione di merce fisica separata, la risposta è NO, ovvero non è obbligatorio emettere la fattura o lo scontrino.

In questo caso, il titolare del negozio online è obbligato a tenere traccia delle transazioni (che essendo online sono tracciabili) in un registro i dati di tutti gli acquisti/transazioni effettuate (registro corrispettivi – previsto dall’ articolo 24 del d.P.R. n. 633 del 1972).

 

Se invece vendiamo servizi o prodotti digitali scaricabili, la transazione diventa ‘diretta’ e si può considerare chiusa nel momento stesso dell’acquisto. Pertanto vi è l’obbligo dell’emissione di un valido documento fiscale.

 

 

NB: Vi consigliamo di contattare direttamente l’agenzia delle entrate oppure il vostro commercialista, per ulteriori informazioni specifiche.

 

Questo sito utilizza cookie, per saperne di più vedere la nostra politica sulla privacy.

  Cliccando su ok accetti l utilizzo dei cookie da parte nostra.
EU Cookie Directive Module Information